Theo Drebbel

Napoli, 1990. Vive e lavora tra Napoli e Ginevra.

Laureata in Architettura e interessata alle manifestazioni del sacro nella forma urbana contemporanea, dal 2007 comincia a costruire il suo linguaggio espressivo attraverso la fotografia, per poi focalizzarsi sulle virtù estetiche del collezionismo botanico. A partire dal 2012 inizia un ricerca sul tema del segno e della memoria, trovando nel mezzo dell’assemblaggio e del modello in scala (diorama) il proprio orizzonte competitivo d’elezione. Vincitrice nel 2017 del Premio Carioca Kids (Artissima, Torino, 2017), nel 2018 tiene un workshop presso GAM e Fondazione Merz di Torino. Tra gli ultimi progetti espositivi si ricordano la mostra Project Room #1 presso Viasaterna (Milano, 2016), New Perspective presso La Triennale (Milano, e la residenza artistica Casino Palermo (Viasaterna, Palermo, 2018).

Theo Drebbel

Napoli, 1990. Vive e lavora tra Napoli e Ginevra.

Laureata in Architettura e interessata alle manifestazioni del sacro nella forma urbana contemporanea, dal 2007 comincia a costruire il suo linguaggio espressivo attraverso la fotografia, per poi focalizzarsi sulle virtù estetiche del collezionismo botanico. A partire dal 2012 inizia un ricerca sul tema del segno e della memoria, trovando nel mezzo dell’assemblaggio e del modello in scala (diorama) il proprio orizzonte competitivo d’elezione. Vincitrice nel 2017 del Premio Carioca Kids (Artissima, Torino, 2017), nel 2018 tiene un workshop presso GAM e Fondazione Merz di Torino. Tra gli ultimi progetti espositivi si ricordano la mostra Project Room #1 presso Viasaterna (Milano, 2016), New Perspective presso La Triennale (Milano, e la residenza artistica Casino Palermo (Viasaterna, Palermo, 2018).